Cheppankizhangu /Seppankilangu Varuval - Taro root roast ( Radice di taro al forno)






Ingredienti : 

2 radici di Taro (chiamata colocasia, arbi/arpi ma anche cheppankizhan )

1 cucchiaio di olio
1 cucchiaio semi di senape 

1/2 cucchiaino di curcuma
1/2 cucchiaino di paprika (dolce )
1/2 cucchiaino di cumino polvere
1/2 cucchiaino di coriandolo polvere 
1 pizzicco di curry
 sale

Lavate e tagliate a pezzi le radici. Fate cuocere a vapore. Lasciate raffreddare e sbucciare le radici.

Scaldate l'olio con   i semi di senape fino quando questi iniziano a saltare. Aggiungete le altre spezie e mescolate bene. 

Versate questo olio con tutte le spezie sulle radici e mescolate molto bene. 

Mettete in una teglia da forno e infornate nel forno già caldo, al massimo fino quando diventano croccanti o usate il grill. Io prima ho infornato e alla fine ho usato il grill del forno. 



nota : Le radici gia cotte e spellate le potete spolverare con della farina di ceci prima di ammalgamare tutto con l'olio e le spezie. Io ho letto prima una ricetta senza e poi ho visto le altre con la farina di ceci. Come tempo fa ho cucinato delle patate nostrane arrosto al forno con la farina di ceci ed erano risultate molto buone sono certa che anche il taro deve essere buono cosi.  

siamo arrivati in India 
e siamo ospiti da Cinzia


Questa e una ricetta della regione Tamil ( Tamil Nadu) nella parte sud dell'India. 
Il stato di Tamil ha una cucina ricca di piatti vegetariani e non . Si distingue per l'uso delle sue spezie tipiche come semi di senape, foglie di curry, cumino, coriander e anche tante altre.
"Le verdure e i prodotti caseari sono un accompagnamento essenziale, e si preferisce il tamarindo come agente acidificante.
La maniera tradizionale di consumare il pasto è stando seduti sul pavimento, servendo il cibo su una foglia di banana, e usando dita pulite della mano destra per portare il cibo alla bocca. Dopo il pasto, le dita sono lavate, e la foglia di banana diventa cibo per le mucche." wikipedia




in romana


Ingrediente : 

2 radacini de Taro (denumita su  colocasia, arbi/arpi, cheppankizhan )

1 lingura de ulei
1 lingura seminte de mustar
1/2 lingurita de curcuma
1/2 lingurita de  paprika/ boia  (dulce )
1/2 lingurita chimen macinat
1/2 lingurita de coriandru macinat
1 praf de  curry
 sare

Spalati radacinile si le taiati in bucati. Coaceti la aburi, Raciti si apoi curatati de coaja. 

Incalziti in ulei semintele de mustar pina cind incep sa sara in tigaie. Adaugati celelalte condimente si amestecti bine. Varsati uleiul cu arome peste radacinile de taro.


Puneti totul intr-o tava si coaceti la cuptor la temperatura maxima pina cind se rumeneste si apoi puneti sub grilul cuptorului.

Puteti tavali radacinile fierte intii prin faina de naut si apoi sa adaugati uleiul aromat si sa coaceti, Puteti pune in ulei si putin usturoi daca vreti de aroma.


 english 

Ingredients :

2 taro/colocasia roots
1 tablespoon oil
1 tablespoon mustard seeds
1/2 teaspoon  turmeric
1/2 teaspoon red chilly powder
1/2 teaspoon cumin powder
1/2 teaspoon coriander powder
a pinch of curry
salt


 Wash the taro roots, cut in 2 or 3 pieces each root, put it in the pan and add alittle bit of  water and a pinch of salt. Steamed around 10 minutes.  Let it cool and peel it . ( you can also boil it)

In a pan with oil start to fry the mustard seeds until it pop and flavour the oil. Pour it in a bowl  and add cumin, turmeric, red chilly, coriander, curry, salt.

Mix the colocasia roots with the oil with andall the rest. Mix very well with your hands.

Put in an oven bake pan and bake at high flame until become gold or better use the broiller. I bake it first and then in the lst minutes I used the broiller.

Serve it with sambar rice, yogurt/curd rice and/or dal rice. 

Torta di mele e noci - Apple and walnuts cake - Prajitura cu mere si nuci



Ingredienti :

4 uova
150 gr di zucchero
80 ml latte
160 ml olio
360 gr farina 00
3/4 bustina lievito per dolci
150-180 gr noci macinate
2  mele
un pizzico di cannella

burro e farina per la teglia



 Come preparare la torta di mele

Imburrate la teglia de 26 cm diametro e infarinatela.

Sbucciate le mele e tagliate a cubetti, aggiungete la cannella.

Frullate le uova con lo zucchero. Mescolate il latte con l'olio e versate nel composto delle uova, aggiungete la farina con il lievito e le mele. Amalgamate tutto. 

Versate 1/2 del composto nella teglia, spolverate le noci macinate e coprite con il resto.

Infornate nel forno già caldo a 180°C per  40-45 minuti, meglio fare la prova del stecchino.


in romana 

Ingrediente :

4 oua
150 gr zahar
80 ml lapte
160 ml ulei
360 gr faina
3/4 plic de praf de copt
150-180 gr nuci macinate
2  mere
un praf de scortisoara

unt si faina pentru uns tava

Curatati merele si le taiati cuburi mici, presarati scortisoara deasupra.

Bateti spuma ouale cu zaharul. Amestecati uleiul cu laptele si il turnati peste oua mixind mereu.

Amestecati faina cu praful de copt si o varsati peste restul compozitiei, amestecati bine si adaugati si merele amestecind mereu cu o lingura.

In tava cu diametru 26 cm unsa si presarata cu faina varsati jumatate din compozitie apoi presarati un strat uniform de nuci macinate si acoperiti cu restul de compozitie ( pusa cu lingura si apoi nivelat cu grija). Coaceti la 180° C cca 40-45 min sau cit e nevoie, faceti proba cu scobitoarea.



english  


Ingredients :

4 eggs
150 gr sugar
80 ml milk
160 mloil
360 gr flour
3/4 backing powder
150-180 gr grind walnuts
2  apples
cinnamon

butter and flour for the pan( 26 cm diam)

Peel and cut into little pieces the apples, add cinnamon.

Mix very well eggs and sugar, add oil and milk and mix together.

Add flour and backing powder, mix well and then add also the apple pieces and stir with a tablespoon.

In the prepared cake pan pour 1/2 of batter, sprinkle the grind wallnuts and cover with the rest of the batter.
Bake at 180°C until a toothpick inserted into the center comes out clean, 40 to 45 minutes.

Kopai 'Ega'ega ( 'Ena'ena) - Samoan Dumplings in Caramel Sauce - Gnocchi di farina in salsa di latte di cocco caramellato - Galuste din faina in sos de lapte de cocos caramelizat




 Ingredienti per 2

 per i gnocchi:
200 gr farina 00
cca 150 ml acqua *


 per la salsa:
100-150 gr zucchero 
400 ml latte di cocco 
cca 100 ml acqua di cottura dei gnocchi 
1 cucchiaio farina (o meglio amido di mais )

Mettiamo a bollire in una pentola grande 2 l di acqua. 

In una ciotola ho versato la farina e aggiunto l'acqua quanto basta per ottenere un impasto che risulterà piuttosto gommoso ed appiccicoso e per fare gli gnocchi ho dovuto usare un cucchiaio. 

Bagnate il cucchiaio nel acqua che bolle e con esso prendete un picolo pezzo del impasto e lasciatelo cadere nel acqua, continuate fino quando avete preparato tutti gli gnocchi. Passate il cucchiaio tra il fondo della pentola e gli gnocchi per staccarli e poi cuocete a fuoco lento mescolando di tanto in tanto. Quando vengono a gala devono esssere pronti ma e meglio provare. 

Nel frattempo preparate il caramello. Mettete in una pentola lo zucchero a fuoco basso e lasciate che si scioglie ( io ho mescolato anche se si dice che e meglio mai girarlo ) fino quando prende un colore bello ambrato. Aggiungete poca acqua di cottura degli gnocchi mescolando sempre e facendo atenzione e il latte di cocco sempre atenti che la temperatura non scende troppo e che il caramello non solidifica, mescolate sempre per ottenere una salsa  liscia e ggiungete acqua di cottura degli gnocchi se vi serve. Mescolate anche la farina o la maizena con un po di acqua fredda e versate dentro nella salsa. Lasciate cuocere per ottenere una salsa cremosa. 

Con un mestolo forato togliete gli gnocchi dalla loro acqua di cottura e metteteli nella salsa al caramello. 

  ricetta da samoafood.com 



 Diamo via all'Abbecedario Culinario Mondiale  



con un tour gastronomico nelle isole Samoa ...



dove ci ospita Marta del blog 


   
in romana


Ingrediente

pentru galuste:
200 gr faina alba de prajituri
cca 150 ml apa *


  pentru sos:
100-150 gr zahar
400 ml lapte de cocos
cca 100 ml apa din cea in care fierb galustele
1 lingura de faina sau de amidon

Punem la fiert o oala cu cca 2 de apa. 

Intr-un castron amestecam faina cu apa 150 ml sau cit este nevoie* ca sa obtinem un aluat moale, gumos si lipicios din care vom  face galusti cu o lingura.  

Inmuiati lingura in apa care fierbe ( cei 2 l) apoi luati cu ea din aluatul moale si  puneti galustele in apa clocotita, una cite una pina cind le terminati. Treceti cu o lingura pe fundul oalei, intre oala si galuste ca sa nu se lièpeasca de fundul acesteia. Fierbeti la foc mic si amestecati din cind in cind. Cind se ridica la suprafata ar trebui sa fie gata dar mai bine le gustati.

Intre timp pregatiti caramelul. Puneti zaharul intr-o cratita si lasati pe fic foarte mic pina cind acesta se topeste si devine lichid cu o culoare frumoasa caramelata. Adaugati cu mare grija putina apa calda din cea in care fierb galustele si amestecati mereu ca sa se topeasca caramelul si sa obtineti un sos lichid ..  adaugati si laptele de cocos si amestecati bine, lasati sa fiarba. Amestecati faina sau amidonul cu putina apa rece si obtineti o zeama pe care o varsati in sos, lasati sa fiarba la foc mic pina cind sosul se ingroasa putin. 

Cu o paleta cu gaurele scoateti galustele din apa in care au fiert si le puneti in sosul dee caramel, mai lasati putin sa prinda gust si serviti.

 english


Ingredients for 2

dumplings :
200 gr flour
cca 150 ml water *


  caramell coconut sauce:
100-150 gr sugar
400 ml coconut milk
cca 100 ml water ( from the pot where boil the dumplings)
1 tablespoon flour or cornflour

Bring to boil  2 l water. 

In a bowl put flour and add water* how much you need to obtain a chewy dough.

Bring a tablespoon and  soak it in the boiling water now take a piece from the dough and like a little dumpling and drop it in the boiling water. Continue until you make all the dumplings. When the dumplings are floating shoud be ready but it is better to try it.

Mean the dumplings are boiling prepare the caramell sauce. Pour the sugar in a pot and let it heat until it turns golden. Now add water from the pot where boiling the dumplings and the coconut milk. Add the flour or the cornflour mix with some cold water and mix to form a smooth mixture.

Bring the dumplings and pour in the sauce, let it cook few minutes.


Pomodori ripieni di filetti di platessa - Rosii umplute cu fileuri de peste - Fish fillets stuffed tomatoes




 ingredienti:

4 pomodori di misura  media
4 filetti di platessa  = cca 150 - 200 gr
6 cucchiai di pangrattato
2 cucchiai parmigiano grattugiato
1 manciata di prezzemolo fresco tritato
1 manciata di olive 
1 cucchiaio di capperi salati

olio di oliva
alcune foglie fresche di basilico
sale

Lavate, tagliate la callota  e svuotate i semi, salate e metteteli  a testa in giu' per sgocciolare.
Preparate il ripieno :
Mettete in una padella 2 cucchiai di olio e il pangrattato, fatelo rosolare. Versate il pangrattato in una ciottola e aggiungete la metà delle olive snocciolate e tritate con la mezzaluna, 1/2 cucchiaio di capperi dissalati e tritati, il prezzemolo tritato con la mezzaluna e il parmigiano grattugiato.
Asciugate i filetti di pesce, mettete sopra ogni filleto del ripieno distribuendolo uniformemente e schiaccialo un po'.
Mettete nella teglia da forno pomodori tagliati a cubetti o la polpa dei pomodori svuotati insieme a 1 cucchiaio di olio.
Adagiate i pomodori, versate in ogni pomodoro un po' del ripieno avanzato ( cca 5 mm ).
Arrotolate i filetti di pesce e mettete in ogni pomodoro un filetto ripieno, se serve aggiungete un po' di ripieno sopra.
Mettete le olive e i capperi avanzati sopra i cubetti di pomodoro nella teglia e infornate a 190°C per 20-30 minuti.




in romana

 Peste de preferat unul cu gust neutru, gen cod sau cum am folosit eu fileuri de peste plat care traieste pe fundul marii ( cambula zice wikipedia ca se numeste, in it. platessa si lat. Pleuronectes platessa )


pentru 4 portii daca le serviti ca aperitiv sau 2 portii daca este un fel principal

4 rosii de dimensiune medie
4 fileuri de peste = cca 150 -200 gr
6 linguri de pesmet
2 linguri de parmezan ras
1 legatura mica de patrunjel verde
1 pumn de masline
1 lingura de capere sarate

ulei de masline
citeva frunze de busuioc proaspat - il puteti ionlocui cu patrunjel daca nu aveti busuioc
sare


Spalati si taiati calota rosiilor apoi cu o lingurita scoateti miezul rosiilor. Sarati rosiile in interior si le puneti pe un servet cu gura in jos . *
Miezul rosiilor impreuna cu calotele / capacele taiate le tocati marunt sau le mixati .
Jumatate din cantitatea de masline o tocati dupa ce le-ati scos simburii.
Puneti caperele la desarat intr.un castronel cu apa rece citeva minute.
Tocati marunt patrunjelul ( de preferat cu semiluna )
Radeti parmezanul.
Intr-o tigaie puneti 2 linguri de ulei de masline ( de preferat pentru gustul mediteraneean pe care il va da mincarii ) si adaugati pesmetul. Il caliti in tigaia cu ulei pina cind se rumeneste putin.
Rasturnati pesmetul rumenit intr-o farfurie adincasi adaugati maslinele tocate, parmezanul ras, patrunjelul tocat si jumatate dintre caperele desarate si ele tocate marunt. Amestecati bine. Nu adaugati sare parmezanul si maslinele sunt sarate suficient inclusiv caperele care nu au apucat in 5 min sa se desareze de tot

Puneti pe fundul tavii in care o sa coaceti rosiile o lingura de ulei, miezul rosiilor tocat marunt.
Umpleti fiecare rosie cu putin pesmet aromatizat , 5 mm pe fundul rosiei.
Puneti pe fiecare fileu de peste peste aromat si apasati bine cu mina sa se lipeasca cit de cit apoi rulati cit puteti de bine si introduceti fiecare rulou de peste in cite o rosie cu pesmet .

Maslinele si caperele care au ramas le imprastiati in tava pe linga rosii impreuna cu citeva frunze de busuioc rupte bucati si puneti daca vreti cite o mslina fara simbure pe fiecare rosie . Nu adaugati apa.

Coaceti rosiiile umplute in cuptorul gata incalzit la 190 °C 20 maxim 30 minute .


* Rosiile vor rezulta usor crocante, nu inmuiate 100% ca o rosie fiarta ..




 english  

 ingredients:

4 tomato
4 fish fillets*  = around 150 - 200 gr
6 tablespoon breadcrumbs
2 tablespoon grated parmesan
1 handful of parsley
1 handful of olives 
1 tablespoon salted capers 

olive oil
few basil leaves
salt

Cut the tops off the tomatoes and scoop out tomato juices and seeds.
I used an grapefruit spoon out seeds.
Salt the cavities of the tomatoes and turn them upside down. Let it drain.

Prepare the filling: Put in a pan 2 tablespoon olive oil and the breadcrumbs and toss it. Pour this breadcrumbs in a bowl and add chopped parsley, grated parmesan, half of the olives and cappers also chopped.

Place this stuffing on the surface of each fish fillet, roll the fish around the stuffin, place each rolled fish in one tomato. 

In an oven pan put 1 tablespoon oil and the chopped callots and the totato juice and seed, the rest of olives and cappers. Add the tomatoes and bake at 190°C for 20-30 minutes.   


I used the European plaice, lat. Pleuronectes platessa, a commercially important flatfish.( wikipedia) 

Diamo il via all'Abbecedario Culinario Mondiale ! - The World Culinary ABC is on the way

C'è una parola che va tanto di moda ed è "virale". Qualcosa diventa virale perché tutti lo vogliono, tutti lo conoscono, tutti ne parlano... Ecco, l'abbecedario culinario d'Europa non è diventato virale, però rileggendo il suo post di apertura del Gennaio 2012, si parlava di 16 blog che a blog unificati annunciavano il viaggio (virtuale) culinario europeo, e quest'anno? Quest'anno abbiamo un calendario già pronto, abbiamo un gruppo di 29 blogger che compongono la nostra carovana, tra ambasciatrici, ambasciatore, "semplici" viaggiatrici e un'Aiuolik. 

Ebbene signori, noi siamo pronti e siamo lieti di annunciarvi:

L'ABBECEDARIO CULINARIO MONDIALE

Avete capito bene, questa volta giriamo (virtualmente) il mondo e lo mettiamo sul piatto, letterina per letterina!


Anche questo viaggio consta di un ambasciatore/ambasciatrice per ogni letterina e anche quest'anno ci aspettiamo che siate in tanti a viaggiare con noi, che sia per una tappa o per tutto il viaggio o ogni volta che avete il trolley pronto e vi volete aggiungere.
Questa volta però ogni lettera è associata a una città, rappresentativa di una nazione e l'ambasciatore/ambasciatrice ha l'onore di aprire le danze con un piatto tipico a sua scelta. In seguito, tutti gli altri partecipanti/viaggiatori possono pubblicare una ricetta tipica di quel luogo. Semplice, no?

Più brevemente, se volete partecipare ricordatevi la regola delle 4W:
  1. WHEN: ogni 3 settimane esce una lettera; 
  2. WHAT: potete pubblicare una qualsiasi ricetta (o anche più di una) della nazione rappresentata da quella lettera (la ricetta può iniziare con qualsiasi lettera!); 
  3. WHERE: la ricetta la pubblicate nel vostro blog e poi lasciate il link al blog ospite come commento al suo post di apertura; 
  4. WHO: chiunque abbia un blog può partecipare, più siamo e più ci divertiamo quindi sarebbe fantastico fare più tappe possibili tutti assieme, ma potete partecipare anche solo per una lettera, anche una lettera sì e una no, anche solo i mesi dispari! 
Il post deve includere un riferimento all'evento e al blog ospitante, mentre l'utilizzo del logo dell'evento (ovvero l'immagine che vedete un po' più su) è facoltativo (ma gradito). Potete anche utilizzare ricette dal vostro archivio: basta aggiungere il riferimento all'evento e procedere come sopra.

Se è tutto chiaro, ecco quindi il calendario, non fatevi spaventare dalle date, il viaggio sarà piacevolissimo in nostra compagnia!


Viaggiare con noi è gratis, si apprendono tante cose e troverai sempre un sorriso, che aspetti a preparare il trolley anche tu?


english

 
"Viral" is a fashionable word these days. Something goes "viral" because everybody knows it, talks about it, wants it. Well, the European Community ABC didn't go viral, but in reading again its announcement post from December 2012, I see that it talked about 16 blogs that were announcing together a virtual culinary tour of the European Community countries. This year, however, we are ready to go: the calendar has been finalized and 29 bloggers (some of them ambassadors for a country, others travelers) plus the one and only Aiuolik make up a happy caravan.
Ladies and gentlemen, we are delighted to announce:
THE WORLD CULINARY ABC
You got it: this time we will virtually travel around the world and put it on the table one letter at a time.
This tour will feature an ambassador for each letter and we hope that again there will be many of you traveling with us — for just one leg or for the whole tour or whenever your luggage is ready and you want to join the fun.
Each letter of the alphabet is associated with a city that represents a country and the ambassador will start the festivities with a dish s/he chooses from that country's culinary tradition. During the three weeks following the opening post, anyone can publish a recipe from the same country. It's that easy.
In brief, if you'd like to participate, remember the 4W rule:
  1. WHEN: every three weeks we change letter and country; 
  2. WHAT: you can publish any recipe (or more than one) from the country represented by the letter (the initial of the recipe name does not matter); 
  3. WHERE: publish the recipe on your blog and then leave a comment on the initial post (on the ambassador's blog) containing the URL of your post; 
  4. WHO: anyone who has a blog can participate; the more the merrier. It would be great to travel together for as many stops as possible, but, as I said above, you can choose when to participate.
The post(s) you publish must include a reference to the event and to the ambassador's blog. Use of the logo (the image above) is optional but welcome. You can also contribute a recipe from your archive: add the reference to the event and to the ambassador's blog and then submit the URL as described above. Let me know if you have any questions or doubts on the process.
Here's the calendar. Each line includes the letter, the name of the representative city, then in parentheses the name of the country and continent in which the city is located, the start and end date of our stay in the country and finally the hosting blog (ambassador).
  • A - APIA (Samoa, Oceania) - October 6 through October 26, 2014 - Mangiare è un po' come viaggiare
  • B - BALARAMPUR (India, Asia) - October 27 through November 16, 2014 - Cindystar 
  • C - CANBERRA (Australia, Oceania) - November 17 through December 7, 2014 - Cook (almost) anything 
  • D - DAKAR (Senegal, Africa) - December 8 through December 28, 2014 - Cafe Lynnylu
  • E - EDMONTON (Canada, America) - December 29, 2014 through January 18, 2015 - Zibaldone culinario 
  • F - FORTALEZA (Brasil, America) - January 19 through February 8, 2015 - Torte e dintorni 
  • G - GUADALAJARA (Mexico, America) - February 9 through March 1, 2015 - Torta di rose 
  • H - HANOI (Vietnam, Asia) - March 2 through March 22, 2015 - Les madeleines di Proust
  • I - CAIRO (Egypt, Africa) [In Italian, the city is called IL CAIRO] - March 23 through April 12, 2015 - Crumpets & Co. 
  • J - JUAN CARLOS BASE (Shetland Islands, Antarctica) - April 13 through May 3, 2015 - Briggis' home
  • K - KYOTO (Japan, Asia) - May 4 through May 24, 2015 - Nato sotto il cavolo 
  • L - LUCERNA (Switzerland, Europe) - May 25 through June 14, 2015 - Kopiaste 
  • M - MINNEAPOLIS (USA, America) - June 15 through July 5, 2015 - Briciole 
  • N - NAIROBI (Kenya, Africa) - July 6 throuh July 26, 2015 - La cucina di qb 
  • O - ODESSA (Ukraine, Europe) - July 27 through August 16, 2015 - BigShade 
  • P - PORT MORESBY (Papua New Guinea, Oceania) - August 17 through September 6, 1015 - Kitchen in the city
  • Q - QUITO (Ecuador, America) - September 7 through September 27, 2015 - Ricette di cultura 
  • R - RABAT (Morocco, Africa) - September 28 through October 18, 2015 - La melagranata 
  • S - SUVA (Fiji, Oceania) - October 19 through November 8, 2015 - Santa Parmigiana
  • T - TUNISI (Tunisia, Africa) - November 9 through November 29, 2015 - Le tenere dolcezze di Resy 
  • U - ULAN BATOR (Mongolia, Asia) - November 30 through December 20, 2015 - Un Uomo dal Bagno alla Cucina 
  • V - VOLGOGRAD (Russia, Europa) - December 21, 2015 through January 10, 2016 - Un pezzo della mia Maremma 
  • W - WELLINGTON (New Zealand, Oceania) - January 11 through January 31, 2016 - Gata da plar 
  • X - XIAN (China, Asia) - February 1 through February 21, 2016 - Un'arbanella di basilico
  • Y - YEREVAN (Armenia, Europa) - February 22 through March 13, 2016 - La cucina di Cristina 
  • Z - ZAGABRIA (Croatia, Europa) - March 14 through April 3, 2016 - Burro e zucchero
Traveling with us is free, you learn a lot and you'll always find someone smiling next to you. What are you waiting for? Get that luggage ready.

Боб чорба ( Bob Chorba monastery style )



Siammo arrivati anche in Bulgaria con L'Abbecedario Culinario della Comunità Europea
 ospiti di Paola del blog Nastro di raso

 
 La ricetta di oggi è una ricetta vegana, senza carne o altri prodotti di origini animali cosi come si mangia nei periodi di digiuno ortodosso prima delle feste importanti ( nella Quaresima prima della Pasqua ma anche in altri periodi del anno alcune settimane prima del Natale o anche prima del Ferragosto ecc.. o nei giorni della settimana come mercoledì e venerdì quando sul calendario religioso non c'è scritto che si puo' mangiare carne, pesce o latte e derivati ). 
Una ricetta nel stile monastico e per questo oggi mi piacerebbe aggiungere accanto a questa buonissima e profumatissima zuppa la foto del monastero bulgaro forse piu' conosciuto (al estero ): Monastero di Rila Рилски Манастир


Per sapere di piu leggete qui : http://www.rilamonastery.pmg-blg.com/Home_page_en.htm
 trovate tante foto anche  in questa pagina : http://whc.unesco.org/en/list/216/gallery/



 foto da google





e adesso la ricetta ...





 ingredienti per 2

240 gr fagioli* già cotti
2 bicchieri polpa di pomodoro
1-2 bicchieri di acqua ( o brodo vegetale) 
1 cipolla piccola
1-2 carote
1 cucchiaio di sedano a cubetti
1/2 peperone tagliato a cubetti o striscie ( io a cubetti )

sale, paprika ( se vi piace)
2 cucchiai olio
1 cucchiaio di santoreggia secca 
menta fresca 


 Mettete nella pentola l'olio con la cipolla tritata, le carote, il peperone e il sedano a cubetti o a piccoli pezzi secondo il vostro gusto con un pizzico di sale e 1-2 cucchiai di acqua, coprite con il coperchio e lasciate stufare 5 minuti al meno a fuoco medio. 
Versate il pomodoro e lasciate cuocere alcuni minuti senza coprire la pentola. Adesso aggiungete la paprika e anche i fagioli già cotti, l'acqua quanto basta e un pizzico di santoreggia ( una punta di cucchiaino). Lasciate cuocere a fuoco medio basso fino quando tutto è pronto. 
Assaggiate e aggiungete il sale se serve ancora, spolverate la santoreggia avanzata e la menta fresca tritata. 


Gli ingredienti segreti, quelli tradizionali, sono proprio la santoreggia (чубрица  chubritza) e la menta ( dzhodzhen Джодженът). 

in romana  

 ingrediente pentru  2 portii

240 gr fasole boabe deja fiarta 
2 pahare cu pulpa si suc de rosii
1-2 pahare cu apa  
1 ceapa foarte mica
1-2 morcovi
1 lingura de telina taiata cuburi mici
1/2 de ardei gras ( daca e din cei foarte mari altfel unul intreg , taiat cuburi mici sau fisii)

sare, boia (daca va place)
2 linguri cu ulei
1 lingurita cu cimbru uscat
menta proaspata


 Puneti in oala uleiul cu ceapa tocata, morcovii, ardeiul gras si telina impreuna cu un praf de sare si 1-2 linguri de apa, acoperiti cu capac si lasati 5 minute sa se inabuse la foc mediu. 
Adaugati sucul si pulpa de rosii si mai lasati sa fiarba fara capac de aceasta data citeva minute. Apo adaugati boiaua si fasolea deha fiarta si scursa, apa cit este nevoie si un virf de lingurita de cimbru uscat. Lasati sa fiarba la foc mic- mediu pina cind toate ingredientele sunt fierte suficient. 
Gustati ciorba si adaugati daca mai este nevoie sare apoi presarati restul de cimbru si menta proaspata si tocata marunt. 


english

 ingredients for 2


240 g allready cooked beans
2 cups chopped tomatoes
1-2 glasses of water (or vegetal broth)
1 small onion
1-2 carrots
1 tablespoon diced celery
1/2 red pepper, cut into cubes or strips
salt, paprika (if you like)
2 tablespoons oil
1 tablespoon dried savory
fresh mint

  Put the oil in the pan with the onion,, carrots, bell pepper and celery into cubes with a pinch of salt and 1-2 tablespoons of water, cover with the lid and let cook for 5 minutes at medium heat.

Now add the tomato ( juice and pulp)  and cook  few minutes without cover the pan. Add the paprika and even the beans already cooked, just enough water you need  and a pinch of summer savory. Cook over medium low heat until everything is ready.

Taste and add more salt if needed, sprinkle advanced savory and fresh mint chopped. 




registra il blog

WHB # 435 Il raccolto ... Round up



 Buon martedi  ! e scusate il ritardo, tutta colpa della giornata di festa di ieri ...



Ecco qui il raccolto whb 422 della settimana scorsa .

Grazie a tuttti e una belissima settimana!

*****

Thanks to everybody and have a nice week !

Here are this week's entries:



Lucia - Torta di Rose


 
 *****
*


Anisja - La cucina di Anisja  

Minestra ( cercata e... )  trovata 



*****
*






                                                  *****                                                      *




*****




*****

  


*****
*

  

*****
*




*****
Brii - Briggishome  


 
*****
*







*****
*

Risotto alla lattuga -Lettuce risotto - Risotto cu laptuca/ salata verde WHB# 435






Ingredienti per 2

150 gr riso Carnaroli
1 cucchiaio di olio 
1/2 lattuga piccola *
sale
brodo vegetale 

150 gr bacon 

Mettete il riso con l'olio a tostare.  Aggiungete poco sale e fate cuocere il riso per 12 minuti. versando sempre poco brodo quando serve.

Frullate l'insalata cruda ( tagliata a striscie) con il frullatore ad immersione o nel blender, robot aggiungendo se serve alcuni cucchiai de brodo. 

Versate il liquido/ juice di lattuga ottenuto direttamente nel risotto e finite la cottura mescolando sempre. 

Lasciate raffreddare 5-10 minute prima di servire.

Mettete le fette del bacon sulla carta assorbente in una teglia e cuocete sotto il grill del forno fino quando diventano crocanti. 

Servite il risotto con le fette di bacon. 

* la mia lattuga non era cosi piccola quindi iil risotto è diventato verde scuro, con meno succo di lattuga o con le foglie centrale non quelle esterne forse ottenevo un risotto di un colore verde chiaro, anche il sapore era abbastanza forte al gusto "lattuga" 



in romana


Ingrediente pentru 2 portii

150 gr orez Carnaroli
1  lingura ulei
1/2 laptuca mica *
sare
supa vegetala ( ceapa, morcov, telina sau radacina de patrunjel fierte in apa cu putina sare)

150 gr bacon 

Puneti uleiul cu orezul la calit. Adaugati putina sare si coaceti orezul 12 minute adaugind mereu cite un polonic de supa cind e nevoie. 

Mixati salata/laptuca cruda doar tocata marunt cu mixerul vertical sau in blender, robot, aparat de obtinut sucuri vegetale adaugind daca e nevoie 1 lingura de supa. 

Varsati acest lichid ( zeama de laptuca) peste orez ( dupa cele 12 minute ) si coaceti in continare orezul cit este nevoie ca sa obitienti un orez al dente ( altre 4 minute cca ) daca mai e nevoie mai adaugati supa si amestecati mereu. 

Lasati sa se raceasca orezul 5-10 minute inainte sa il serviti .

Puneti feliile de bacon pe hirtie absorbenta intr-o tava sub grillul cuptorului si le coaceti pina devin crocante ( 5-10 minute ). Serviti orezul cu felii de bacon crocante 

* salata/ laptuca trebuie sa fie mica daca vreti sa obtineti un orez de o culoare mai deschisa decit cel din poza sau puteti folosii frunzele centrale nu cele externe ca mine
 

english

Ingredients for 2

150 gr rice Carnaroli
1 tablespoon oil
1/2 little lettuce *
salt
vegetal broth/stock

150 gr bacon 

Put rice with heat oil and stir well until each grain of rice is coated with oil. Pour in the first ladleful of hot stock. Stir the risotto until the stock has been absorbed, then continue to add the stock at intervals in this way.

Mix the lattuce wash and roughly shred in the blender adding if need 1-2 tablespoon of broth / stock. 

About 15 minutes into the cooking time add the lattuce juice and stir for another 4 minutes to obtain an al dente risotto and until all the liquid has been absorbed . 

Let cool for  5-10 minutes before serve it.

Line paper towels the oven pan and lay up all the bacon, put the oven pan  in the oven  under the electric broiler and let it to cook few minutes until it’s started to shrink and continue to bake until it’s as dark and crisp as you like.

Serve risottowith crisp bacon. 

* use  less lettuce and you obtain an risotto no so green



Questa settimana ospitto io il WHB 435 / This week I hosted WHB 435

Leggete qui come partecipare / Read here how to join us 

Spedite la vostra mail a / Send your posts to
  cucinadicristina AT gmail.com  

Ultimi commenti